Lettera aperta alla società civile e politica di Marigliano – abbiamo bisogno del vostro aiuto!

Condividi:

Lettera aperta alla società civile di Marigliano

BASTA DISCRIMINAZIONE A MARIGLIANO! VOGLIAMO DIRITTI PER TUTTE E TUTTI!

Care e cari,

siamo le associazioni YaBasta! e Nova Koine e con tutte/i voi ci conosciamo da parecchi anni.

Siamo le associazioni che da dieci anni portano avanti sul territorio pratiche di inclusione ed accoglienza delle marginalità.

Lo facciamo attraverso la nostra scuola d’Italiano per Stranieri che da dieci anni accompagna attraverso l’insegnamento della lingua italiana il processo di integrazione territoriale di centinaia di migranti. Siamo quelli che gestiscono in modo autofinanziato l’unica Casa Rifugio per Donne Vittime di violenza del territorio, siamo quelli che coordinano un banco alimentare per 180 famiglie sul territorio dell’area nolana. Con alcuni di voi ci siamo incontrati nei percorsi di supporto scolastico che portiamo avanti, gratuitamente ed anche nei mesi estivi, da più di dodici anni, 5 giorni a settimana. Insomma sapete chi siamo, siamo realtà che portano avanti pratiche solidali, ma anche di tutela dei diritti di tutte e tutti.

La tutela dei diritti di tutte e tutti è il motivo per cui oggi vi scriviamo. Il nostro Sportello Diritti che si occupa da 4 anni della tutela legale di persone migranti ha ricevuto nell’ultimo periodo molte segnalazioni di ingiuste revoche del requisito del Reddito di Cittadinanza a famiglie di origine migranti. Le segnalazioni ci sono arrivate da vari comuni ed abbiamo da subito agito in tutela di queste persone perché queste revoche sono state spesso emanate sulla base di una mancata conoscenza della normativa da parte degli uffici comunali. La questione è abbastanza complessa e l’abbiamo descritta in quest’articolo: Revoche del reddito di cittadinanza: si consideri la residenza “di fatto” non quella anagrafica – Progetto Melting Pot Europa.

In molti comuni da cui abbiamo avuto le segnalazioni ( specifichiamo che in altri comuni invece la norma viene ben applicata, segno questo della sua chiarezza) la nostra azione è stata ben accolta e siamo riusciti a restituire dignità a tante famiglie. In altri comuni, invece, abbiamo trovato l’opposizione degli Uffici, reticenti ad ammettere l’errore e spesso l’assenza delle istituzioni politiche.

In questi casi abbiamo dovuto attivare richieste formali e mettere in moto il nostro ufficio legale, ma in nessun comune abbiamo riscontrato ciò che sta accadendo a Marigliano e che ci lascia davvero con un forte senso di rabbia e di amarezza dal momento che questo è il comune che da dieci anni ospita le nostre attività.

Infatti, dopo le prime richieste di rettifica per singoli casi a cui non abbiamo inizialmente avuto alcuna risposta dagli uffici preposti, abbiamo chiesto un formale incontro con l’amministrazione comunale. L’ incontro che si è tenuto il giorno 22/12/2021 e vi hanno partecipato il Sindaco Jossa, l’Assessore alle Politiche Sociali Palma, i consiglieri Stellato e D’Agostino ed il responsabile del procedimento di verifica RDC il dott. Albano. L’incontro è stato lungo ma per noi molto positivo. Il comune aveva infatti preso i seguenti impegni: rettifica a stretto giro delle due istanze pilota da noi presentate e verifica a norma di legge su tutte le persone a cui l’Ufficio Gepi aveva revocato il RDC. Eravamo ben contenti dell’incontro e infatti lo stesso giorno pubblicavamo questa diretta dalla nostra pagina facebook: https://fb.watch/aqTsOpbgJR/ . Per noi la questione si era quindi ormai di fatto risolta.

Mai avremmo immaginato di ricevere a distanza di 15 giorni una nota che non solo disattendeva totalmente gli impegni presi ma anzi riportava il livello della discussione nuovamente sulla legittimità o meno delle nostre istanze. Siamo di fronte ad comportamento surreale a cui non abbiamo potuto rispondere se non agendo legalmente ( qui il comunicato stampa sulla nostra diffida YaBasta!-Nova Koinè DIFFIDANO il Comune di Marigliano ) per far valere il buon diritto delle persone che si sono rivolte al nostro sportello e di tutte le persone migranti che si sono viste revocare in modo ingiusto la carta del Reddito di Cittadinanza dal Comune di Marigliano.

Il mese scorso l’associazione Oltre Marigliano ci ha invitati tutte e tutti all’Incontro con Emergency sul tema dei diritti umani violati quotidianamente nelle zone di guerra e di povertà di questo mondo.

Oggi assistiamo alla quotidiana violazione dei diritti umani nel Comune di Marigliano, una violazione che riguarda solo persone di origine migrante  e quindi una violazione discriminatoria. Ora è il tempo di prendere posizione come ci ha insegnato Gino Strada e per questo motivo vi chiediamo di sottoscrivere assieme a noi la richiesta di immediata attuazione degli impegni presi dal Comune di Marigliano nell’incontro del 22/12/2021.

Vi chiediamo di schierarvi, ricordando a tutte e tutti noi che anche il non schierarsi è purtroppo una scelta di parte.

Per questo vi chiediamo di incontrarci quanto prima per poter costruire un’azione di pressione sull’amministrazione comunale. Da soli non possiamo farcela, abbiamo bisogno del vostro aiuto.

Un abbraccio a tutte e tutti,

 

le associazioni YaBasta! e Nova Koine

per organizzarci potete chiamarci al numero 3408627619

Scisciano, 27/11/2020

Total Page Visits: 1224 - Today Page Visits: 1